Come vendere casa che ha un’ipoteca di Equitalia


Come vendere casa che ha un’ipoteca di Equitalia.

Come si fa a vendere una casa che ha un’ipoteca di Equitalia?
È possibile?
Come dirlo ai potenziali acquirenti?

In questo articolo percorriamo insieme a te i passi da fare per vendere una casa che ha un’ipoteca di Equitalia, anche se non sei un avvocato o un commercialista, senza bisogno di svendere.

Equitalia ha fatto parlare molto sé negli ultimi anni.

Il severo controllo sui contribuenti ha portato molti proprietari a ritrovarsi una ipoteca sulla casa quasi senza saperlo.

Ma non siamo qui a giudicare l’ente di riscossione o il proprietario.

Essendoci trovati più volte a dover risolvere situazioni di questo tipo, vogliamo soltanto darti i principali consigli da seguire per risolvere al meglio la tua compravendita.

I due casi principali che ci siamo trovati davanti sono:
1 caso in cui l’immobile ha più ipoteche (banca, creditori, Equitalia) ma il prezzo dell’immobile basta a saldare tutte le parti
2 caso in cui l’immobile ha più ipoteche (banca, creditori, Equitalia) ma il prezzo dell’immobile NON basta a saldare tutte le parti

Sicuramente il secondo caso è il peggiore dei due, ma è comunque risolvibile.

Partiamo dal primo caso, cioè un immobile da vendere che ha più ipoteche compresa quella di Equitalia.

La prima cosa da fare in questo caso è richiedere ad un notaio una visura ipotecaria.

Ma che cos’è una visura ipotecaria?

La visura ipotecaria è un documento che attesta tutte le trascrizioni, sia a favore che contro, avvenute sull’immobile durante tutta la sua esistenza.

Per dirla in parole più semplici, possiamo dire che ogni volta che accade qualcosa ad un immobile (atto di vendita, iscrizione di un’ipoteca, successione ecc…), questo evento viene scritto in dei registri appositi.

Questa azione viene fatta appunto perché questi eventi siano pubblici, quindi per esempio un soggetto che vuole comprare una casa può richiedere di avere una visura per verificare che non ci siano ipoteche che non conosce.

Quindi anche la tua casa a questa specie di carta di identità.

Nel tuo caso avere la visura ipotecaria ti è necessario per capire le ipoteche che sono state iscritte e per quale importo.

Non vogliamo entrare troppo in elementi tecnici, ma per esempio un creditore che avanzo da te 30.000 €, potrebbe far iscrivere da un giudice una ipoteca di quel valore su tutti gli immobili di tua proprietà.

Questo non vuol dire che, se hai 10 immobili, devi restituire 300.000 €!

Ma significa che, una volta saldato l’importo di 30.000 €, devi richiedere di far togliere questa iscrizione ipotecaria su tutti gli immobili.

Vedi quanto può essere utile ottenere questa visura?

Non ti nascondiamo che questo documento non è di facile lettura ed è importante che tu sia assistito da professionista, notaio o agente immobiliare specializzato nella vendita di immobili residenziali.

Letto e compreso questo documento, ora sai perfettamente quali ipoteche sono iscritte sulla tua casa e di che importi si parla.

Adesso viene la parte un po’ più difficile, quindi fai molta attenzione.

Anche se non stiamo parlando di questo, ti ricordiamo che prima di mettere in vendita devi assolutamente verificare che tutti documenti della casa siano a posto.

Sarebbe molto spiacevole che, alla fine del percorso di compravendita, ti trovassi un’altra ipoteca iscritta sulla casa perché non hai fatto attenzione ai documenti e hai fatto arrabbiare il tuo acquirente.

Se procedi a vendere tutto deve essere perfetto.

Ora che hai la certezza che la tua casa a le carte in regola, dobbiamo capire come risolvere l’ipoteca di Equitalia.

Il modo più semplice ed immediato è quello di recuperare in qualche modo la somma che ti viene richiesta e di saldare il debito.

Puoi far lo recandoti in uno degli sportelli Equitalia.

Semplicemente portando con te la tua tessera sanitaria e di conseguenza avendo il codice fiscale, riusciranno a gestire immediatamente la tua pratica.

Una cosa che non abbiamo ancora chiarito e che e molto importante è questa: non basta pagare la somma all’ente di riscossione o al creditore perché l’ipoteca sia cancellata.

Come abbiamo detto prima, l’ipoteca è scritta nei registri immobiliari e per toglier la va eseguita una particolare procedura con l’assistenza di un legale.

Si chiama infatti cancellazione di ipoteca.

Quindi, dopo aver pagato Equitalia o qualsiasi altro creditore, devi ottenere un accordo perché si impegni a cancellare l’ipoteca.

Questa operazione ha un costo non indifferente, e potresti trovarti davanti persone non disposte a prendersi in carico questo onere.

Tornando alle soluzioni, se non riesci a recuperare la somma necessaria a saldare il debito, la cosa migliore da fare è ottenere dal tuo potenziale acquirente una caparra almeno pari alla cifra che ti è necessaria per chiudere il debito e cancellare l’ipoteca.

Ovviamente non è un’azione che devi fare “di nascosto“.
Devi informare il tuo potenziale acquirente o il professionista che ti segue di questa situazione.

Non ti nascondiamo che, alcune persone, potrebbero rimanere spaventate dal conoscere questo dettaglio, ma solo per ignoranza del procedimento di compravendita.

Il pensiero che può fare un potenziale acquirente è questo: se io do come caparra una somma, necessaria al proprietario per saldare l’ipoteca, significa che lui non ce l’ha a disposizione.

Quindi, nel caso il proprietario si tiri indietro, come farò a riavere i miei soldi?

Discorso più che legittimo in verità.

Ma anche in questo caso c’è la soluzione.

Semplicemente, senza fare un preliminare e senza ricevere caparre, posticipi tutto alla data del rogito.

Perché questo?

Perché usando questa soluzione, il potenziale acquirente ti consegnerò i soldi per cancellare l’ipoteca solo dopo la firma del rogito da parte tua.

Quindi l’operazione avviene in tre fasi: la prima fase è la firma del rogito, la seconda fase è recarsi presso Equitalia magari con un appuntamento per versare il denaro dovuto, la terza fase è il rientro dal notaio nel caso in cui l’acquirente debba firmare l’atto di mutuo.

Sappiamo che possa entrare difficoltoso, ma con l’assistenza di un professionista specializzato del notaio potrai riuscire a concludere una compravendita in modo sereno.

All’inizio abbiamo parlato di due casi, di quello che ci manca da esaminare è il caso in cui prezzo tenuto dalla vendita dell’immobile non sia sufficiente a saldare tutte le parti.

In questo caso, l’unica soluzione che hai, è quella di dividere l’importo ottenuto dalla vendita proporzionalmente tra i creditori.

Ovviamente questa soluzione non è fattibile se i creditori hanno conoscenza che tu abbia qualche altra proprietà bene da “attaccare“ per recuperare il denaro che gli spetta.

Quindi applicando questa soluzione, devi recuperare il contatto di tutti i creditori e di un referente the e qui Italia se è uno di essi, e comunicare l’importo disponibile.

Spesso questa strategia va a buon fine, perché nessun creditore desidera che la casa vada all’asta per poi essere completamente svenduta e recuperare praticamente niente di quello che gli spetta.

Quindi una vendita tradizionale può agevolare anche i creditori oltre a risolvere il tuo problema.

Hai capito bene che questa operazione e la gestione di una pratica del genere non è facile ed immediata.

Inoltre necessita di molta cura e attenzione, caratteristiche che non puoi trovare tra i servizi di una agenzia generica.

Agenzia generica si occupa di qualsiasi cosa riguardi l’Immobiliare, quindi affitti, negozi, capannoni, aziende, amministrazioni condominiali ecc…

Come può quindi dedicarti l’attenzione di cui hai bisogno per risolvere il tuo problema?

E nel suo percorso una agenzia di questo tipo in quante occasioni ha avuto modo di risolvere una problematica come la tua?

Per questo prima abbiamo parlato di professionista specializzato, cioè di una

 

agenzia che abbia scelto di occuparsi solo di compravendite di immobili residenziali.

Ovviamente in questo caso ti troverai davanti persone che hanno seguito molti casi simili al tuo e che sanno come procedere.

Se vuoi evitare di cercare nel tuo mercato di riferimento professionista di questo tipo, mettiamo a disposizione qui la possibilità di ottenere una consulenza gratuita con uno specialista della vendita di case e appartamenti.

Puoi ottenere la tua consulenza seguendo le indicazioni a questo link https://gruppogaranziaimmobiliare.it/blog/consulenzavendicasasenzarischi/

In questo modo avrai chiari tutti i passi da compiere per riuscire a vendere la tua casa anche se ha un’ipoteca di Equitalia o di qualsiasi altro creditore, senza bisogno di svendere e senza rischiare nulla.

Speriamo di esserti stati di aiuto.

Ci vediamo presto nel mercato immobiliare!

 

 

 

 

 

 

 

Andrea e Alex – Gli specialisti della Compravendita di Case

Fondatori di Gruppo Garanzia Immobiliare

Creatori del Metodo Compravendita Sicura

Autori del libro “Ignoranza Immobiliare“, disponibile su Amazon a questo link: https://goo.gl/dm3Zex

Lascia un commento